Home » Economy » Vaccini, pugno duro dell’Ordine dei medici verso chi li sconsiglia. E’ in gioco la libertà di opinione dei medici?

Vaccini, pugno duro dell’Ordine dei medici verso chi li sconsiglia. E’ in gioco la libertà di opinione dei medici?

Da un po’ di tempo si riscontra una certa ritrosia da parte di molti genitori a far praticare i vaccini, in particolare certe tipologie, sui propri figli. I motivi sono molteplici, vanno dall’allarme suscitato da alcune parti scientifiche secondo cui esiste una correlazione tra vaccino e autismo, alla convinzione di parecchi medici che sarebbe opportuno concedere alla natura di fare il suo corso, laddove non esistono gravi problemi a sostegno del pro. Insomma, molti genitori ritengono che alcuni vaccini proposti non debbano essere praticati sui propri bambini e molti medici avallano queste tesi, evidentemente con convinzioni di carattere scientifico professionale.

Ora giunge la decisione dell’Ordine dei medici di prendere seri provvedimenti verso i medici che sconsigliano i vaccini, arrivando fimo a minacciare l’espulsione dall’Ordine. Questa posizione ha, per mia opinione personale, se è ancora possibile esprimerla, un qualcosa di stonato, di eccessivo e che pone anche la questione della libertà di opinione professionale dei medici “dissenzienti”. Se un medico, con le sue motivazioni professionali, ritiene che un vaccino non debba essere praticato su un suo paziente, non può esprimere la sua motivata opinione? Tutto questo ha il sapore di un’omologazione autoritaria e non si vorrebbe che dietro a tutto ciò si nascondessero interessi enormi delle Case produttrici dei vaccini. Se lo Stato ritiene che esista una motivazione fondamentale di salute pubblica, li renda obbligatori ma non si tolga la libertà di pensiero ai professionisti che hanno in mano la nostra salute.

Author: Redazione
Tags

Similar posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login

Lost your password?