Home » Prima Pagina » L’arduo compito della scelta degli pneumatici

L’arduo compito della scelta degli pneumatici

Quando è necessario acquistare un nuovo treno di gomme uno dei primi passi da affrontare è il confronto dei prezzi. La qualità dei prodotti da scegliere è importante per preservare i consumi e salvaguardare la sicurezza dell’abitacolo, ma le spese sono ingenti e la spesa va ponderata con oculatezza, tenendo conto dei parametri tecnici e delle caratteristiche degli pneumatici, ma anche di quanto riportato sul libretto di circolazione.

Due sono i principali metodi per acquistare pneumatici: o ci si rivolge al rivenditore di fiducia, oppure si valutano gli acquisti online. Gli e-commerce del settore auto motive si sono moltiplicati nel corso degli anni, visto che offrono prezzi decisamente più competitivi e propongono una vasta gamma di scelte, a differenza di quanto si verifica nei negozi fisici, dove spesso la disponibilità non è così immediata e i tempi di attesa si dilatano.

La scelta, però, non deve essere effettuata solo pensando al risparmio dal punto di vista economico, ma badando principalmente alla resa a fronte delle numerose variabili che gli pneumatici affrontano nel quotidiano: lo stile di guida dell’automobilista, la tipologia di strade e il numero di chilometri annui percorsi. Per questi motivi la scelta deve essere ben ponderata, associando l’auto ai battistrada consigliati dalla casa produttrice e indicati nel libretto, che riporta dimensioni ed indici di velocità ben precisi. Sono numeri da rispettare spesso anche alla lettera, come imposto durante i mesi più caldi dal Codice della Strada, per evitare sanzioni pecuniarie e preoccupanti perdite di aderenza.

L’acquisto online consente anche un certo lavoro di “info-commerce”, dando all’acquirente la possibilità di documentarsi in maniera dettagliata tra i brand più importanti e quelli più sconosciuti. Tra qualità più o meno conclamate e offerte clamorose da cui diffidare sempre e comunque, l’unico dato che non mente è quello tecnico, che può essere confrontato anche sfruttando il servizio di alcuni comparatori indipendenti non influenzati dal “potere” delle marche.

All’ampia gamma di scelte, poi, internet abbina anche una certa sicurezza nell’acquisto, probabilmente uno degli ultimi scogli da superare per “conquistare” la fiducia dei consumatori. La trasparenza nelle transazioni e l’utilizzo di molteplici tipologie di pagamento sono soltanto due delle motivazioni che spingono sempre più italiani a scegliere l’online, preferendolo alla classica rivendita. Chi, però, continua ad acquistare dal “vivo” giustifica la scelta con il rapporto di fiducia che si instaura con il rivenditore e con una maggiore sicurezza dovuta all’esperienza e alla “fisicità” di chi vende, ostacolo che difficilmente il web riuscirà a superare del tutto. Per la scelta digitale, è però sempre preferibile far ricadere la scelta su siti istituzionali o su pagine ufficiali, scegliendo piattaforme che garantiscono serietà e professionalità, ma anche una certa chiarezza nell’esposizione della merce, un supporto clienti adeguato e, infine, un servizio soddisfatti o rimborsati in caso di difetti di produzione o di errori nell’invio.

Author: Redazione
Tags

Similar posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login

Lost your password?