Home » Prima Pagina » Festa della donna: otto modi per viverla da Regina

Festa della donna: otto modi per viverla da Regina

Otto marzo, festa della donna, quanti modi per celebrare al meglio una ricorrenza che come sempre divide opinioni ed ideologie di chi la vive. In tempo di social anche quest’evento è buona occasione per esporre tutto il proprio moralismo ed anti-conformismo esasperato: una data che merita di essere vissuta con leggerezza ed allegria, nei modi più disparati.

Spa: cosa di meglio che un percorso benessere? Uno degli svaghi preferiti dalle donne, che possono unire il piacere del relax ad una idilliaca sessione di massaggi e cura del corpo fra sauna, bagno turno e piscina.

Shopping sfrenato: l’incubo di tutti gli uomini. Una data perfetta per costringere il vostro uomo ad accompagnarvi senza far storie, o l’occasione per mollarlo a casa ed accompagnare le vostre amiche per l’hobby preferito.

Scuola di ballo: l’altra grande passione delle donne. Regalatele o regalatevi un bel corso di danza, magari sensuale caraibica e latina. Un modo furbo per un regalo a lunga durata, che abbia inizio dall’otto marzo.

Cinema: fra donne: il 2016 offre l’occasione ideale con la pellicola “Cinquanta sfumature di grigio”. Tra l’altro, cade di mercoledì, giorno settimanale di interessanti offerte per chi è amante del grande schermo.

Chef a domicilio: non pensate a nulla, oggi sarete servite e riverite. Invitate tutte le amiche che volete a casa vostra ed “affittate” uno chef che penserà alla vostra cena con piatti prelibati e presentazioni originali.

Musei gratis: ebbene sì, la storia non si paga il giorno dedicato alla donna. Una buonissima occasione per trascorrere la giornata per ammirare bellezze di un tempo o mostre di arte.

Party for woman: qui andiamo sul classico. Innumerevoli le serate dedicate per l’occasione, fra cene, musica, belle presenze maschili e chi più ne ha più ne metta. No limits.

Volontariato: il modo più alternativo e al contempo più lodevole. Ad esempio presso un’associazione che aiuti donne in difficoltà; mamme sole o ragazze abbandonate dalla famiglia. Sentirsi utili come donna, per le donne.

Author: Redazione
Tags

Similar posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login

Lost your password?